E’ la persona giusta oppure no? M’ama non M’ama? Mi vorrà o no?

Dubbi di questo tipo circa la propria relazione sono a volte presenti nella vita di tutti i giorni e possono capitare in qualsiasi momento della relazione stessa.

Il disturbo ossessivo compulsivo da relazione è un disturbo molto diffuso che consiste nel domandarsi costantemente se siamo o meno innamorati del nostro partner; Il Disturbo Ossessivo Compulsivo da Relazione è un sottotipo di DOC, Disturbo Ossessivo Compulsivo che si manifesta attraverso dubbi ossessivi e preoccupazioni riguardo le relazioni sentimentali.

Ciò che rende tali dubbi invalidanti, non sono tanto il contenuto del dubbio quanto il processo e il tempo dedicato ad esso: in presenza di questo disturbo ossessivo da relazione ti trovi di fronte alla quotidianità che è centrata su questi costanti dubbi. Il tempo, le attività, la socialità e anche il lavoro vengono pervasi da tali dubbi, rendendo per la persona che ne soffre impossibile concentrarsi su ciò che dovresti fare.

Non si parla dunque di amore ossessivo o ossessione d’amore quanto piuttosto di un vero e proprio “disturbo ossessivo-compulsivo” che ha come oggetto le relazioni.

Cosa si intende per Disturbo Ossessivo Compulsivo da relazione?

Nel disturbo ossessivo-compulsivo da relazione si distinguono due tipologie di sintomi, anche se in molti casi si presentano assieme:

  1. centrati sulla relazione: la persona si interroga su quanto sia “giusta” la propria relazione e ha dubbi sui propri sentimenti verso il partner o viceversa, sui sentimenti del partner verso di sè,
  2. focalizzati sul partner: le ossessioni consistono in preoccupazioni eccessive rispetto a difetti percepiti nel proprio partner in vari ambiti: intelligenza, moralità, socievolezza e aspetto.

Potresti giudicarlo e preoccuparti per alcune caratteristiche fisiche o per altre qualità come l’intelligenza oppure ancora la mancanza di alcune qualità sociali piuttosto che morali. Potresti osservarlo, giudicarlo e paragonarlo con altre persone per la sua pancia, per come se la cava in mezzo alle persone quando uscite, per il suo lavoro, ecc.

Quali sono i sintomi del Disturbo Ossessivo Compulsivo da relazione?

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo da relazione è un disturbo invalidante e spesso le persone che ne soffrono sentono di spendere tutte le energie sulla relazione, ma non in quanto investimento ma come “pensiero”.

I sintomi tipici sono un continuo rimuginare sulla propria relazione, chiedendosi se effettivamente si ama o meno il proprio partner “lo amo o non lo amo?” a cui proviamo a dare una risposta che però non riusciamo mai a trovare, anzi, ogni volta che troviamo una risposta parte una nuova domanda.

I sintomi, nello specifico, possono essere:

  • incapacità di concentrarsi
  • ansia costante
  • confusione mentale
  • attacchi di panico
  • ansia da relazione di coppia

Quali sono gli effetti del Disturbo Ossessivo da relazione?

Questo tipo di disturbo, oltre a creare alti livelli di ansia e disagio in chi ne è affetto, porta a conseguenze negative sulla relazione con il partner: la continua richiesta di rassicurazioni può creare tensioni e incomprensioni, gli evitamenti limitano la vita di coppia e nei momenti di scelte come convivenza, matrimonio, figli, i sintomi posso aumentare ed aggravarsi.

Come uscire dal Disturbo Ossessivo da Relazione?

Si pensa che per superare le cose si debba per forza capirne le origini … in parte sono d’accordo con questa idea anche se ritengo che spesso la persona che soffre di ossessioni ha maggiormente bisogno di “ridurre” il pensiero ossessivo per giungere alla genesi del motivo che ha portato a sviluppare alcune modalità relazionali.

Sicuramente la scarsa autostima, credenze disfunzionali sulla relazione e una scarsa comunicazione non aiutano la persona che soffre di queste ossessioni a tenerle sotto controllo.

Ecco che il miglior modo per superare tali ossessioni è ripartire da sè, gestendo in primis il pensiero con tecniche specifiche.

Successivamente si può lavorare attraverso EMDR e Terapia sistemica relazionale per comprenderne il significato e costruire una nuova modalità di vivere le relazioni.


Se senti di avere questa difficoltà o desideri avere maggiori informazioni, contattami al 349.7867274 o via mail a psylisasartori@gmail.com.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...