La coppia, nel corso della sua formazione e nel ciclo di vita, è come una corsa ad ostacoli: il percorso è chiaro ma le prove da superare ci sono e a volte non sono così semplici. C’è bisogno di allenamento per superarle e più la coppia si da per scontata più sarà faticoso superarle.

Ogni coppia ha una sfida da portare avanti in base al ciclo di vita e alla presenza o meno di figli: coloro che hanno figli adolescenti entrano con loro nella fase detta del “nido vuoto”. E’ la fase nella quale molti genitori entrano in crisi perché sentono che il proprio ruolo, la propria presenza non è più cos’ ricercata dal figlio che via via tende a muoversi sempre più verso l’esterno. E’ una fase critica perché, come dico spesso in terapia, fa emergere il funzionamento della coppia genitoriale e coniugale. Ad esempio se pensiamo ad una coppia in crisi, dove uno dei due genitori si concentra molto sulla genitorialità in modo da sfuggire anche alla coppia e all’altro, durante l’adolescenza questo funzionamento sarà messo in crisi dai continui scontri con i figli e dalle richieste sempre più difficili da gestire in solitaria. Questo è solo uno dei possibili esempi di coppie che ho seguito e con le quali la crisi si manifesta anche attraverso la crescita dei figli.

Quali sono i compiti per i genitori con figli adolescenti?

  1. essere un punto di partenza per scoprire il mondo, la propria identità ed esplorare
  2. essere un punto di ritorno sicuro e presente anche quando il figlio sbaglia
  3. essere genitori che riescono ad accordarsi sulla gestione del figlio, in modo da non mandare messaggi contraddittori e che lasciano spazio alla coppia in conflitto o in crisi
  4. recuperare alcuni spazi di vita di coppia che , fino a poco prima, erano difficilmente realizzabili ( tempo libero, cura della coppia, condivisione, intimità…)
  5. investire su di sé e sulla coppia coniugale

Quali difficoltà possono presentarsi?

Più la coppia è riuscita a mantenere uno spazio di coppia sano, a prendersi cura delle diverse aree in modo da non fare solo i genitori, maggiormente saranno in grado di fare fronte compatto a tale fase.

Questo è un momento nel quale è molto difficile per le coppie in conflitto, insoddisfatte o in crisi, nascondere tale situazione che troverà lo sfogo spesso nella gestione dei figli, anche per piccole decisioni o gestioni. Potrebbe verificarsi un aumento dei conflitti con figli e con il coniuge/compagno, alleanze tra genitori e figli contro un altro genitore, conflitti tra generazioni diverse (nonni, genitori e figli) e tra fratelli. Ci tengo a precisare che questi conflitti non sono assenti ma fanno parte della fase di vita della famiglia, ovvio che l’intensità con la quale si manifestano è decisamente maggiore più la situazione è complessa tra i genitori.

Come rendere tutto più facile?

Un percorso di coppia o un sostengo alla genitorialità aiuta non solo i genitori, ma anche i figli a vivere una situazione decisamente migliore e diventa un fattore di protezione per tutto la famiglia. Quindi la fase adolescenziale dei figli può essere anche occasione di crescita per genitori che si sono allontanati, trascurati e poco confrontati.

Se desideri avere maggiori informazioni o prenotare un colloquio insieme per valutare un possibile percorso di coppia e genitoriale, contattami al 349.786.7274 o via mail a psylisasartori@gmail.com.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...